26 Ottobre 2021

Comune di Scicli

Cenni Storici. La città ha origini molto antiche. Derivava dal nome Siclis, che furono i primi abitatori. Dopo la caduta dell´impero Romano d´Occidente, Scicli fu attaccata dai Bizantini. Nel 864 Scicli cadde sotto la dominazione Araba e prese il nome di Sikla. Dopo questo periodo, Scicli ebbe un periodo di prosperità economica.Dopo gli Arabi Scicli fu invasa dai Normanni,dagli Svevi, e dagli Aragonesi. Proprio i Normanni introdussero il sistema feudale, e con gli Svevi mantenne il privilegio di città demaniale. Nel 1282 Scicli cadde sotto la cominazione Aragonese.Fu proprio con gli Aragonesi che Scicli fece parte della Contea di Modica. La città fu trasferita dal colle al piano, ma questo trasferimento avvenne in modo graduale. Verso il 1500 iniziarono a formarsi i cosiddetti Casali. Purtroppo, anche Scicli, come le altre città del Ragusano, fu distrutta dal terremoto del 1693.Negli anni successivi, Scicli fu retta da un decurionato, e la provincia fu divisa in distretti, e Scicli diventò capoluogo di circondario del distretto di Modica.

Demografia. Distante Km. 25 da Ragusa, situata a sud dei Monti Iblei, a m.106 di altitudine, abitanti 25.000 circa. Economia: agricoltura, con prodotti ortofrutticoli in serra, e industria di materie plastiche.

Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari