25 Maggio 2019

Comune di Santa Croce Camerina

Cenni Storici. Il comune di Santa Croce Camerina con circa 7000 abitanti, è un paese ricco di tradizioni e storia.Nel 598 a.C. fu fondata Kamarina, le cui rovine sono ancora visibili lungo la costa. Per ben tre secoli Kamarina visse un periodo di splendore, quando nel 258 fu saccheggiata dai Romani e distrutta. Nel 492 Ippocrate di Gela sconfisse Siracusa e decise di Ricostruire Kamarina. La città fu affidata a Gerone, fratello di Gelone di Siracusa. Nel 485, la città fu nuovamente distrutta, ma verso il 461, i Gelesi ricostruirono la città. Fu sotto la signoria di Gela, che Kamarina attraversò un periodo di splendore. Tuttavia nel 258, fu distrutta definitivamente dai Romani. I superstiti riuscirono a fuggire e a rifugiarsi nella vicina Punta Secca, dando luogo alla nascita di diversi villaggi chiamati Kaucanae. Questa zona fu poi invasa dagli Arabi e prese il nome di Rosacambra. Verso il 1100 Rosacambra fu attaccata dai Normanni, e fu in questo periodo che il termine Kaucana scomparve. Fu intorno al 1500 che questo territorio fu ripopolato, grazie a un nobile, Don Pietro Celestri, che prese in affitto queste terre. Nasceva così il primo agglomerato urbano che si chiamava Santacroce (derivante dal Casale di Santacroce). Malgrado le varie incursioni dei pirati lungo le coste, il paese diventava sempre più solido, fino al 1812, quando diventò un libero comune.

Demografia. Distante 24 Km da Ragusa, a m. 87 di altitudine, vicino alla costa del Canale di Sicilia. Abitanti 9.000 circa. Economia agricola con primaticci in serre e ortocoltura.

Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio